Le attività proposte da Officine Culturali all’interno dello splendido spazio del Monastero dei Benedettini vogliono essere un ulteriore stimolo alla comprensione dei Beni Culturali come spazio identitario e comune. Attraverso il gioco, la didattica, la narrazione, i luoghi della cultura e il reciproco confronto si vuole indurre i partecipanti al rispetto per il proprio patrimonio.

La proposta

Attraverso la proposta didattica ideata dal team di didattica museale di Officine Culturali, gli insegnanti e gli studenti potranno scegliere tra le tante attività laboratoriali e i diversi percorsi guidati pensati per le diverse fasce di età. Alle attività degli anni precedenti si sommano le nuove proposte volte a stimolare la creatività, il senso critico, le capacità manuali. Il Monastero dei Benedettini con le sue stratificazioni, la sua storia, il suo attuale uso, diviene un altro mezzo attraverso cui approfondire la conoscenza e trasmettere il rispetto nei confronti del patrimonio culturale.

Inserire il Monastero di San Nicolò L’Arena all’interno delle gite d’istruzione e delle attività di educazione storico-artistica-ambientale significa avvicinare gli studenti alle vicissitudini storiche e alle caratteristiche architettoniche di uno dei monumenti più significativi della città di Catania. Esso contiene un’importante articolazione di livelli storici, che spaziano dalle domus romane al tardo barocco settecentesco, dalle architetture neoclassiche e vaccariniane agli interventi contemporanei dell’Architetto De Carlo.

Attività didattiche A. S. 2017/2018

La valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale sono il nostro campo di sperimentazione: Officine Culturali ha attuato negli ultimi anni diverse strategie volte a rendere più comprensibili e accessibili i beni culturali e l’importanza della loro tutela e conservazione. L’esperienza abbinata al confronto e al dialogo diretto con gli esperti di didattica museale e con i referenti del mondo scolastico, ha infatti portato all’introduzione di metodologie e strumenti alternativi per rendere la visita al museo altamente educativa e piacevole al tempo stesso per studenti e visitatori di ogni età.

L’obiettivo è quello di rendere i beni culturali uno spazio di esperienze cognitive in cui sviluppare curiosità, capacità di osservazione, intuizione e creatività, creando relazioni e stuzzicando la voglia di conoscenza della propria storia attraverso il gioco, la narrazione e i sensi. I ragazzi di oggi sono i cittadini attivi del domani: attraverso la didattica museale si può contribuire alla loro crescita e alla loro affezione al patrimonio culturale e ai beni comuni, perché ne siano i protagonisti nel loro futuro.